Comunicato Stampa del 27/02/2018

27-02-2018

Monza, martedì 27 febbraio 2018

Il Monza 1912, con riferimento a quanto apparso in data odierna sul Giornale di Monza e riportato di riflesso su alcuni siti web, intende innanzitutto prendere le distanze dalle modalità e dai toni utilizzati nella divulgazione della notizia, con particolare riferimento al titolo, che evidenzia in maniera fuorviante quanto poi raccontato nell’articolo. 

Ciò premesso si precisa che i fatti denunciati dal 32enne ex calciatore si riferiscono esclusivamente a situazioni che si presume essere avvenute quando egli era tesserato da Società diverse dal Monza Calcio e non vi è nessun tipo di accenno e/o riferimento al periodo che va dal 2003 ad oggi.

Pur non sottovalutando la gravità delle accuse, la Società ritiene che fintanto che le eventuali responsabilità non vengano accertate dall’autorità giudiziaria, chiunque venga accusato di qualsiasi reato, non debba essere sottoposto a processi sommari valendo costituzionalmente la presunzione di innocenza.

Data comunque la natura delle accuse, la Società, in attesa che si faccia chiarezza in merito alle vicende denunciate, sta prendendo in via cautelativa i provvedimenti più opportuni per garantire il mantenimento della serenità all’interno del proprio ambiente sportivo.

S.S. Monza 1912